• Servizio clienti nella vostra lingua
  • Servizio clienti in 4 lingue

Schermo di proiezione con mascheramento regolabile

Guardare un film a casa su uno schermo di proiezione è ancora più bello
Autore: Markus Wilczek, Münster, Germania
Online da: 20.11.2008, Numero visite: 77152
Questo schermo di proiezione fai da te è appeso nel mio appartamento da studente, dove ogni tanto mi godo un film. La particolarità è la cornice nera: per sentirsi al cinema anche a casa propria, è importante che lo schermo abbia una cornice nera adeguata (il cosiddetto mascheramento), perché in questo modo si aumenta la percezione del contrasto. Grazie a una soluzione con i magneti è possibile regolare in altezza le assi che si trovano nella parte superiore e inferiore dello schermo.

Realizzazione della cornice e del rivestimento

Ho acquistato la cornice dello schermo di proiezione in un negozio specializzato in materiale artistico ("Classic 45" della ditta Boesner) e doveva solo essere assemblata.
Ho poi coperto la cornice prima con del tessuto nero (fondale scenografico) e poi con il vero e proprio tessuto per schermo di proiezione ("schermo di proiezione Opera", entrambi sono disponibili dalla ditta Gerriets). Ci siamo messi in due per tendere bene il tessuto e mantenerlo fermo sul telaio. Poi ho potuto fissare il tessuto graffettandolo un pezzo alla volta.
Entrambi i tessuti devono essere un po' più grandi della superficie visibile: il mio schermo di proiezione misura 1,9 m x 1,1 m, quindi mi servivano almeno 2 m x 1,2 m di tessuto.

Demarcazione laterale

Sui lati verticali dello schermo ho realizzato un bordo largo circa 5 cm incollando la pellicola autoadesiva in velluto d-c-fix (disponibile in rotolo di 45 cm x 1 m nei negozi specializzati in materiale artistico e nei negozi del fai da te). Questo è importante affinché l'immagine sia delimitata chiaramente. I segni verdi vengono spiegati di seguito.

Realizzazione del mascheramento

Ho poi incollato delle lastre perforate sul retro dello schermo di proiezione in 6 punti tra la cornice e il tessuto (segnati in verde sull'immagine precedente).
Normalmente queste piastre o lamiere forate vengono utilizzate per avvitare listelli di legno. Le mie misurano 6 cm x 20 cm x 1,5 mm (in lamiera d'acciaio zincata) e le ho acquistate in un negozio del fai da te.
Le assi per il mascheramento sono in compensato di pioppo e misurano 1,9 m x 0,2 m x 6  mm. Le ho posizionate una accanto all'altra e ho incollato 3 dischi magnetici da 20 x 2 mm sul bordo interno dell'asse, in alto e in basso, utilizzando l'eccellente colla UHU.
Inoltre ho incollato un magnete al centro del lato lungo, sull'interno. In questo modo ho ottenuto due assi simmetriche ma non congruenti con 7 dischi magnetici ciascuna.
Nota: se trovate che il posizionamento asimmetrico dei magneti sia troppo complicato, basta incollare un magnete in ogni angolo e al centro dei lati lunghi, quindi in totale 6 magneti per asse.
Lasciare poi asciugare durante la notte.
Adesso le assi possono essere spostate verso l'alto e verso il basso. Ma il mascheramento non è ancora finito!
Adesso le assi possono essere spostate verso l'alto e verso il basso. Ma il mascheramento non è ancora finito!
Infine ho ricoperto anche le assi con la pellicola autoadesiva in velluto d-c-fix (ne servono circa 2 rotoli).
Le assi restano attaccate allo schermo di proiezione grazie all'attrazione tra i magneti e le piastre forate sul retro.
In circa 2 ore (più il tempo di asciugatura durante la notte) ho creato un mascheramento regolabile.

Che lo spettacolo abbia inizio!

Adesso posso regolare facilmente il mascheramento dello schermo di proiezione a seconda del formato del film!
Le due immagini sotto mostrano lo schermo nei formati cinematografici più utilizzati (16:9 e 21:9).
Schermo di proiezione per film in formato 16:9
Schermo di proiezione per film in formato 16:9
Schermo di proiezione per film in formato 21:9
Schermo di proiezione per film in formato 21:9

Costi

Ancora alcune note sul costo di questo progetto:
La cornice costa circa 16 euro, il fondale e il tessuto per schermo di protezione sono i componenti più cari del progetto e costano 70 euro. A questo si aggiungono circa 8 euro per le assi per mascheramento, 15 euro per la pellicola d-c-fix e altri 10 euro circa per le piastre forate e le graffette. Il costo dei magneti è trascurabile.
In totale ho speso quindi poco più di 100 euro. In termini di qualità, il mio schermo di proiezione fai da te non è diverso da quelli disponibili in commercio, che possono costare anche 1000 euro. Le poche aziende che producono schermi di proiezione si fanno pagare bene. Realizzare quindi uno schermo di proiezione fai da te vale davvero la pena!